Accedi

 

INIZIA IL PERIODO DI PROVA

Realtà Aumentata e Realtà Mediata per il marketing

di Simonetta Pozzi

Sono una storyteller un po’ geek e negli anni ho scoperto di amare non solo il marketing, con cui ho fatto i primi passi, ma anche le nuove tecnologie che fanno ormai parte della nostra vita di tutti i giorni.

Dopo una lunga esperienza in azienda con ruoli di product manager e formazione mi sono dedicata come consulente e formatore al corporate storytelling con specializzazione sui tools narrativi (Steller, Pixotale, Adobe Spark) e piattaforme social adatte a raccontare in modo innovativo i brand.

Capire le nuove tecnologie di realtà mediata è diventato un must, perché sono sempre più diffuse nella nostra vita quotidiana.

La Realtà Aumentata e la Realtà Mediata sono fra i più innovativi strumenti di marketing e comunicazione: sfogliamo il catalogo IKEA e scopriamo l’app AR che ci permette di visualizzare quella lampada come se fosse nel nostro ufficio, andiamo a visitare la mostra de La Stampa a OGR (Officine Grandi Riparazioni) di Torino e possiamo vivere un’immersione sensoriale nelle notizie, proviamo un nuovo rossetto con il riconoscimento facciale grazie l’app di Sephora, visitiamo lo studio di Joan Mirò durante la temporanea al Mudec.

Spesso scattiamo, ad esempio, una foto o giriamo un video 360° nella nostra vita privata o professionale. Quali attrezzature utilizzare e quali inquadrature sono più efficaci per narrare il nostro prodotto o la nostra attività?

Bisogna tenere presente molti elementi non solo tecnici. Il video 360° è prima di tutto un’esperienza immersiva, in quanto l’utente può volgere lo sguardo ed esplorare liberamente. E’ proprio come si trovasse in quel luogo in quel preciso istante. Per questo motivo è necessario definire molto bene la location e la storia che si vuole narrare.

La comunicazione passa anche attraverso le nuove tecnologie e come donne di marketing e di brand communication ci troveremo sempre più coinvolte.

Durante il Google Day del prossimo 5 ottobre a Milano faremo una panoramica delle piattaforme più utilizzate (Google, Facebook, Apple, Microsoft) e tanti casi studio di brand internazionali oltre a qualche tips & tricks per sapersi orientare.  Approfondiremo anche un tema, a volte, complesso: gli elementi essenziali del brief da consegnare all’agenzia che seguirà le riprese. Tante idee utili per cogliere al meglio queste opportunità!

Se vuoi partecipare al Google Day sulla Realtà Aumentata e Realtà Mediata per il marketing, che si terrà il prossimo 5 ottobre a Milano con Simonetta Pozzi, puoi trovare tutte le info a questo link.

Ti aspettiamo!

 

 

Condividi

0commenti su "Realtà Aumentata e Realtà Mediata per il marketing"

Lascia un Messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

iscriviti alla newsletter

Nome:

Email:

giugno, 2018

2018ven29giu9:3018:30Women Digital Days: L’Ecosistema Digitale e la figura del Digital StrategistDue giornate di formazione gratuita per ampliare le tue competenze nell’area del digitale. 9:30 - 18:30 Google Italia, Via Federico Confalonieri 4, Milano

About

Work Wide Women è la prima piattaforma di social learning dedicata alla formazione femminile sulle nuove professioni legate al web e alle nuove tecnologie.

Su

© 2017 DIG-B SRLS - Via Tavernola, 91/C, 80053 Castellammare di Stabia (NA) P.IVA 07723131210 - REA NA-905782

Credits: socialcities.it

X