Accedi

 

INIZIA IL PERIODO DI PROVA

Il potere delle relazioni personali nel lavoro

Ogni volta che vi trovate per lavoro a proporre qualcosa, che sia un prodotto, un servizio oppure la vostra stessa professionalità, più o meno volontariamente iniziate a tessere una rete di contatti e un network all’interno del quale vi muoverete e che vi fornirà non solo dei clienti o dei datori di lavoro, ma anche opportunità, collaborazioni e supporto. Ogni volta che interagite con i vostri interlocutori attraverso i social, svolgete delle attività che, se correttamente organizzate, forniscono valore e arricchiscono tutte le parti coinvolte nella conversazione.

Può darsi che finora lo abbiate fatto spontaneamente e, magari, lo spirito di collaborazione e condivisione è una caratteristica che vi contraddistingue da sempre in modo naturale: in ogni caso sappiate che state facendo Social Selling.

Nel blog post di oggi vogliamo condividere con voi alcuni spunti per riflettere su questo particolare e importante aspetto del mondo del lavoro: se siete curiose di approfondire il tema, vi aspettiamo al WWW day del prossimo 28.09.2018 a Bologna. Fra i sei workshop di cui si compone la giornata si parlerà anche di Social Selling.

Risultati a lungo termine

La maggiore differenza tra il Social Selling e la tradizionale interazione con un contatto di lavoro principalmente nasce dal fatto che, anziché un risultato a breve termine, si basa maggiormente sul concentrarsi sulle reali esigenze delle persone e sulla costruzione di relazioni che durano nel tempo.

Fonte: coldsalesprospecting.com

Come costruire relazioni genuine?

Qui entrano in campo, oltre alle competenze tecniche e professionali, anche molte componenti personali, le cosiddette soft skills: l’attenzione alle persone e l’ascolto delle necessità altrui, la generosità nel condividere informazioni, la capacità di essere coinvolte nella conversazione che riguarda il vostro prodotto, o servizio, o la vostra professionalità, come parte interessata ma sempre aperta a favorire lo scambio e non con il puro fine ultimo della vendita o del contratto.

L’importanza del personal branding

Entrare in contatto con i vostri interlocutori grazie a contenuti di valore proficui per entrambi non solo allena le vostre capacità di vendita e auto promozione, ma contribuisce sensibilmente a migliorare il vostro personal branding: non temete di condividere esperienze personali ed eventuali errori, perché una lezione da voi imparata può essere di aiuto a chi vi segue e questo crea un rapporto di fiducia con le persone.

Alcuni spunti per contenuti di valore

  • I vostri post sui social e i vostri blog post, soprattutto se siete esperte in un campo specifico.
  • Pillole formative che dimostrino le vostre competenze e siano di aiuto agli altri.
  • Articoli e blog post di esperti del vostro settore.
  • Storie e casi di successo, che siano incentivanti e motivanti.

 

Fonte: salesforce.com

Da dove iniziare?

ll miglior punto di partenza è la rete dei vostri contatti attuali, le persone che avete già aiutato a crescere oppure a realizzare qualcosa grazie al vostro network: chi avrà già avuto modo di interagire con voi, sarà sicuramente felice di potervi connettere a sua volta alle proprie conoscenze. Non dimenticate però che la qualità dello scambio deve rimanere il vostro vero obiettivo: il resto verrà da sé.

Condividi

0commenti su "Il potere delle relazioni personali nel lavoro"

Lascia un Messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

iscriviti alla newsletter

Nome:

Email:

novembre, 2018

Non ci sono eventi

About

Work Wide Women è la prima piattaforma di social learning dedicata alla formazione femminile sulle nuove professioni legate al web e alle nuove tecnologie.

Su

© 2017 DIG-B SRLS - Via Tavernola, 91/C, 80053 Castellammare di Stabia (NA) P.IVA 07723131210 - REA NA-905782

Credits: socialcities.it

X